Camigliatello Silano, un fine settimana all’insegna delle eccellenze enogastronomiche in compagnia di Andy Luotto

COME ben sanno tutti gli amanti della montagna, in questo periodo la Sila è una meraviglia di suoni, sapori e colori capace di incantare anche gli animi meno sensibili al richiamo della natura. L’ammaliante succedersi dei colori autunnali, il risveglio del sottobosco con un’impressionante varietà di funghi, tra i quali troneggia sua maestà il Porcino, e il maturare di altri frutti di una terra particolarmente generosa sono un richiamo irresistibile al quale evidentemente non è riuscito a sottrarsi neanche Andy Luotto che trascorrerà il prossimo fine settimana, dal 30 settembre al 1° ottobre, sull’altipiano silano, allietando tutti i visitatori con la sua arte culinaria oltre che con la sua inarrivabile verve comunicativa.

-Sabato 30 settembre. Si inizia con un corso di cucina in cui volgerà la sua attenzione a tutti i prodotti silani, dal pane ai formaggi, dalle carni ai salumi. In particolare, si cimenterà nella preparazione di ben sei ricette che si prospettano come viaggi alla scoperta dei sapori più nascosti e impensabili delle eccellenze enogastronomiche dell’altipiano silano, continuando a stupire e a divertire, memore dei suoi trascorsi nel mondo dello spettacolo, dalla televisione al cinema, da Renzo Arbore a Giass. Terminerà la giornata con una cena dove ritornerà protagonista il frutto per antonomasia della Sila in autunno, vale a dire il fungo in tutte le sue possibili declinazioni: 10 portate, realizzate con l’estro e l’inventiva di Andy Luotto, per cogliere tutte le possibili sfumature di gusto di questo superbo frutto dei nostri boschi, le innumerevoli varianti in cui si offre. Una magnifica giornata utile anche a festeggiare i 60 anni di attività della famiglia Cozza nel settore alberghiero – “un marchio di fabbrica” ampiamente noto e molto apprezzato da generazioni di visitatori per la qualità dei propri servizi e il calore dell’accoglienza.

-Domenica 1° ottobre, alle ore 12:00, sul corso principale di Camigliatello terrà uno show cooking in cui mostrerà quanto appetitosa possa essere anche la cucina vegana alla quale ha dedicato il suo ultimo libro – “Anche i vegani si fanno la scarpetta” – scritto in collaborazione con Federico Quaranta, conduttore di Decanter su Radio2. Perché anche i vegani possa godere le gioie del palato a suo parere, infatti, basta rimettere al centro i migliori ingredienti che ci regala ogni stagione, nella loro semplicità e genuinità, facendo esplodere sapori e colori in piatti semplici e raffinati. Una salvezza anche per tutti gli onnivori decisi a convivere in armonia con quella che è anche una nobile e sana scelta di vita. Ad Affiancarlo domenica in piazza lo chef Marco Rizzuti.

A fare gli onori di casa Piero Cantore che, chef all’albergo Cozza e titolare di diverse rubriche di cucina sulla stampa nazionale, condivide con Luotto la passione per il buon cibo, quale che sia il regime alimentare scelto, vegano, vegetariano o carnivoro poco importa.

Data: 30 settembre 2017.

Fonte: l’organizzazione.

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com