Il presidio ospedaliero ‘Santa Barbara’ verso la trasformazione in hospice. Un nuovo fallimento della politica

IL PRESIDIO ospedaliero ‘Santa Barbara’ verso la trasformazione in hospice. Potrebbe essere al capolinea, infatti, l’attività (durata circa tre anni) del Centro di Terapia del Dolore all’interno del plesso roglianese. Il reparto d’eccellenza, ricordiamo, era stato ubicato presso il nosocomio di via Sturzo in seguito ai lavori di restyling avviati sulla struttura del Mariano Santo. Indiscrezioni  di queste ore confermerebbero l’intenzione dei vertici aziendali di riportare a Cosenza il servizio. Una scelta che lascerebbe spazio all’ipotesi di una possibile allocazione, presso l’ospedale di Rogliano, di posti letto riservati a cure palliative. Sarebbe il completamento di un progetto che in questi anni ha portato la struttura sanitaria del Savuto ad una lenta riconversione. Sarebbe, quest’ultima, l’ennesima mortificazione all’indirizzo di un territorio sempre più marginalizzato e depauperato in un contesto di crisi economica e sociale peraltro già accentuato. Per il presidio ospedaliero ‘Santa Barbara’ era stato chiesto, ricordiamo, un programma di integrazione con il resto dei plessi dell’Azienda Ospedaliera Cosentina (con la riapertura del Punto di Primo Intervento) e non la sua trasformazione in cronicario. Un nuovo fallimento della politica.

Gaspare Stumpo

Data: 13 marzo 2018

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com